Revival – Ventagli da collezione

Duvelleroy e motivi neoclassici completano la pagina.anche se le stecche in legno di bambù sono meno articolate, di importazione orientale hanno un leggero decoro dipinto..jpg“C’era una volta il ventaglio” è facile dire pensando a tempi remoti e costumi tramontati. Invece, il ventaglio non solo ha conosciuto un inaspettato revival come oggetto d’uso nelle torride estati d’inizio millennio, ma ha attraversato una nuova stagione di rilancio anche nella versione d’epoca, come tema di collezionismo, in virtù di una qualità semplice e inconfutabile: è un’autentica opera d’arte. Fragile e minuziosa, ma proprio per questo sorprendente in tempi frettolosi e distratti come i nostri, quando l’esercizio di talento e di pazienza da cui nasce è una virtù meno diffusa. Basta indagare un po’ per inglesi (22).jpgrestare sorpresi della vitalità di un accessorio comunemente considerato romantico. E per scoprire che il romanticismo, tutto sommato, con il ventaglio c’entra poco. La sua storia è influenzata più profondamente dal progresso tecnico, per esempio, o dai cambiamenti sociali. Il ventaglio pieghevole e la sua versione rigida sorretta da un manico – chiamata ventola o a bandierina – sono testimoni attendibili dell’evoluzione delle tecniche di incisione e della stampa. In Italia i fogli stampati per le ventole, già documentati nel Seicento, alimentavano un mercato fiorente; alla loro produzione, infatti, si dedicavano tutti i laboratori che producevano santini, giochi e altri prodotti cartacei, una folla di artigiani fra i quali, nel Settecento, occupava un ruolo di primo piano la storica famiglia dei Remondini di Bassano. Le ventole avevano un manico letterale al quale era attaccata una pagina rettangolare, oppure un manico centrale. 1860, 1865 - palmette, cockade rare fan.jpgQuest’ultimo modello, più costoso e destinato a un pubblico selezionato, aveva la pagina a forma di ellisse, di scudo, di mezzaluna o geometrica con i bordi sagomati ed era di esecuzione complessa. Le tecniche usate andavano dalla xilografia all’incisione su rame, alle quali seguivano le fasi della colorazione con l’ausilio di una mascherina. I temi decorativi, popolareschi o aulici, raccontavano vita quotidiana e vita di corte, episodi storici, leggende e perfino rebus. Molti si ispiravano a disegni di Boucher o di Watteau, altrettanti erano eseguiti a gouaches su carta. Nella tradizione francese si rintracciano spesso episodi tratti dalle favole di Jean de la Fontaine.

antichventagli (4).jpgIl ventaglio pieghevole, di lontana, probabile origine giapponese, in Europa aveva conosciuto una straordinaria fioritura grazie ai laboratori veneziani e dalla Laguna, già nel ‘500, la moda si era diffusa in Inghilterra e in Francia dove si formò la corporazione “Maitres éveintaillistes” e dove Caterina de’ Medici, moglie di Enrico II, che ne faceva ampio sfoggio, avrebbe avuto un ruolo fondamentale nella diffusione della nuova moda. Alla ricchezza delle decorazioni faceva da contrappunto l’originalità delle forme – dai modelli circolari con monocolo a quelli con piccole aperture nella pagina che permettevano di guardare senza essere visti in volto, ai diffusissimi brisé, formati solo da stecche, fino ai chicken skin in morbidissima pelle French fan 17th Century, or gauze-covered peepholes, which allowed ladies to view scandalous plays..jpgdi capretto.

I più eccentrici erano su commissione. Nell’Ottocento il conte Vittorio Piatti dal Pozzo, per esempio, regalò alla contessa Costanza Poniatowsky una pistola d’argento. Con sorpresa. Premendo il grilletto, la gentildonna azionava un congegno che apriva un delicato ventaglio di seta. Merito, o colpa, del ventaglio non si sa, fatto sta che i due si sposarono. Il ventaglio, comunque, non è mai stato un accessorio esclusivamente femminile.

Brisé fan Date 1790–1820 Culture French Medium Ivory, paper,.jpg

Gli uomini lo usavano in Oriente, ma non lo disdegnavano neppure in Europa, soprattutto nella versione a bandierina. Nel sofisticato Settecento sfoggiavano modelli pieghevoli addirittura più elaborati di quelli delle loro signore. For men only, invece, i modelli a coccarda che, una volta piegati, si potevano comodamente portare in tasca, o si occultavano dentro bastoni da passeggio con pomelli preziosi come gioielli. Termometro dei mutamenti sociali, il ventaglio segnala puntualmente l’alternanza di crisi ed epoche di benessere.

E IMPREZIOSITO DA OLTRE 60 IMPORTANTI AUTOGRAFI E DEDICHE, DI CUI 14 AD OPERA DI CELEBRI MAESTRI DI MUSICA, LETTERATI E ATTORI, 1883 – 1993.jpg

Con la Rivoluzione francese fanno la loro apparizione i modelli à la patriote ai quali si contrappongono quelli “realisti” che in modo più o meno esplicito esaltano i deposti sovrani. E’ allora che si sostituiscono ai costosi esemplari dipinti a mano quelli incisi all’acquaforte e poi acquarellati. Anche i materiali per le stecche si impoveriscono; abbandonati la tartaruga, l’argento e le pietre dure, la scelta si orienta sull’osso, sul legno da frutto, sull’imitazione dell’avorio. I pregiati decori dipinti a tempera o incrostati di madreperla vengono sostituiti dal metallo, materiale pericoloso perché, con l’andare del tempo, arrugginisce e intacca il tessuto della pagina. Nel Novecento il ventaglio decade nell’uso comune e diventa spesso veicolo pubblicitario. Reclamizza prodotti industriali, località di villeggiatura del nascente turismo di massa, mezzi di trasporto, grandi magazzini. Dipinto a olio su materiali poveri, dalla semplice carta da pacchi al cartone pressato, con le stecche di legno, o stampato in cromolitografia. Un oggetto facile e eloquente, ancora una volta in sintonia con i tempi.

ITALIAN FOLDING FAN GRAND TOUR AFTER THE MANNER OF TOMMASO BIGATTI. ROME. SWAN SKIN DOUBLE LEAF. RECTO GOUACHE PAINTED WITH THREE MEDAILLONS - IN THE MIDDLE THE PANTHEON, WITH ITS BELLTOWERS,.jpgDi Maria Luisa Magagnoli

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...